Il contributo delle Forze armate e della Difesa italiana nella lotta al Covid-19

Lo scorso 13 maggio il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in audizione nelle Commissioni riunite Difesa di Camera e Senato ha rappresentato il grande contributo che è stato fornito dal comparto della sicurezza e della difesa nella lotta al Codiv-19. Circa 500 unità tra ufficiali medici, infermieri, operatori sanitari, biologi e psicologi, sono tuttora in prima linea in questa fase emergenziale. Non solo. Sono diversi gli stabilimenti militari che sono stati messi a disposizione per dare un fattivo supporto al Paese. Lo stabilimento chimico e farmaceutico di Firenze è stato riconvertito per la produzione di disinfettante alcolico; lo stabilimento militare di Torre Annunziata sta procudento 6 milioni di mascherine al mese, così molte altre realtà militari in tutto il territorio nazionale. Ed è la politica tutta a lodare l’azione dei nostri militari, questa volta senza distinzione tra maggioranza e opposizione, come si evince dai contributi dei parlamentari che sono intevenuti nell’ambito di questa audizione.

Cristina Del Tutto, direttore

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Radio che Ascolta prima di essere Ascoltata!

SOSTIENI RADIO PARLAMENTARE

PER  UN’INFORMAZIONE LIBERA, INDIPENDENTE E COMPETENTE.